IMU 2020

La categoria

04/06/2020

 

La Legge di bilancio 2020 con decorrenza dal 01.01.2020 riorganizza la tassazione comunale sugli immobili.

Con l’abrogazione della IUC, e quindi della TASI (sopravvive solo la TARI) il legislatore ha riformulato la disciplina dell’IMU 2020 in un unico testo normativo (contenuto nell’art. 1, commi da 738 a 783 della Legge 27.12.2019, n. 160).

La nuova IMU 2020 mantiene l’esenzione già prevista per IMU e TASI per l’abitazione principale. Non è più prevista, invece, l’esenzione per l’unità immobiliare disabitata di titolari di pensioni estere iscritti all’AIRE.

Inoltre, a seguito dell’abrogazione della TASI non è più prevista la quota per l’inquilino.

Per l'anno 2020 sono previste due rate le cui scadenze sono così stabilite:

           PRIMA RATA IN ACCONTO: 16 GIUGNO 2020

           SECONDA RATA A SALDO: 16 DICEMBRE 2020

Per il 2020, la prima rata da corrispondere entro il 16 giugno è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU per l’anno 2019.

Il versamento della rata a saldo da effettuare entro il 16 dicembre è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote deliberate dal Comune e      pubblicate nel sito internet del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze, alla data del 28 ottobre.

Per il calcolo può essere utilizzato il seguente banner :

 

 IMU 2020

 

 

 

indietro

Titolo

torna all'inizio del contenuto